L’APP CHE VUOLE ESSERE UNA PICCOLA ENCICLOPEDIA DELLE ISTITUZIONI LOCALI, DELLE BELLEZZE E DEL TURISMO 


VisItaly vuole essere il motore di una originale enciclopedia delle istituzioni locali, della cultura e del turismo, per Rafforzare l’immagine del Paese dentro e fuori i confini nazionali.

L’obiettivo è riunire i dati di conoscenza riguardanti le città piccole e grandi, i borghi ricchi di storia, la rete delle comunità di produzione e di servizi, con le molteplici tipicità di prodotto, dunque i luoghi e le bellezze d’Italia: dai Palazzi dei nostri municipi alle dimore storiche, dai musei civici e alle tante biblioteche pubbliche, dalle feste e tradizioni locali agli eventi in programma volta a volta. Miriamo pertanto a costruire un “punto di osservazione” su tutto ciò che rende unico il panorama del nostro Paese.

In questa rassegna trova evidentemente spazio il mondo delle informazioni sul turismo. Si tratta di allargare le opportunità, moltiplicando le modalità d’incontro tra operatori e visitatori, escludendo a priori qualsiasi funzione di intermediazione commerciale da parte di VisItaly. Il modello, come richiesto dal Centro Documentazione e Studi dei Comuni Italiani (Anci‐Ifel), si regge su un criterio a sfondo istituzionale, vale a dire di servizio, lasciando fuori dal perimetro della competenza e della responsabilità di VisItaly la dinamica market oriented liberamente espressa sulla rete (ad esempio prenotazioni alberghiere e vendite online).

All’interno dell’APP lo spazio dedicato alle attività commerciali è gratuito e, si precisa, solo per chi lo desidera, l’inserimento dati (foto, collegamento sito, ecc.) è oneroso versando una tantum esclusivamente a titolo di rimborso per il lavoro tecnico di realizzazione scheda attiva.

Il messaggio di VisItaly consiste dunque nel promuovere un interscambio di qualità, incentivando l’impegno a sviluppare punto per punto, nella complessa geometria del territorio, le peculiarità di un’Italia che può sorprendere ed emozionare, con la polifonia delle sue caratteristiche storico‐culturali‐ambientali, a condizione che il circuito del sapere pratico si traduca in fruizione agevole e dinamica. Per questo è nata VisItaly, per questo intende crescere e lavorare. Al servizio del Paese.